Trio_vignato_1400x372

Filippo Vignato Trio “Plastic Breath”

Filippo Vignato trombone, filtri, elettronica
Yannick Lestra piano el., bass synth
Attila Gyarfas batteria, elettronica

Programma

Filippo Vignato si è imposto come miglior nuovo talento del jazz italiano per l’anno 2016 nel referendum Top Jazz di Musica Jazz, sospinto anche dal suo disco Plastic Breath, realizzato proprio col trio che porterà a Vicenza. E il biglietto da visita è servito. Ora non resta che prestargli la giusta attenzione. Col questa formazione, che ha preso vita a Parigi nel 2014, Vignato sovrappone i linguaggi del jazz contemporaneo, del rock e dell’improvvisazione radicale, sfruttando sonorità acustiche ed elettroniche per creare una musica che si muove verso l’inaspettato e l’imprevedibile.

Soci